3 ottobre 2016
1° Giornata della memoria delle vittime delle migrazioni

“Dovete capire: nessuno mette i propri figli su una barca.
A meno che l’acqua sia più sicura della terra”.
La poetessa di origini somale Warsan Shire esprime bene la sofferenza di una scelta simile: abbandonare la propria casa, il proprio Paese… per trovare che cosa?

Lo scorso 21 marzo il Senato della Repubblica Italiana ha approvato la proposta del COMITATO 3 OTTOBRE di dedicare una giornata per “conservare e rinnovare la memoria di quanti hanno perso la vita nel tentativo di emigrare per sfuggire alle guerre, alle persecuzioni e alla miseria” come si trova scritto nell’art. 1 di questa legge.

Insieme diremo una preghiera che aiuti ad abbattere quei muri fisici, politici, ideologici che tengono lontani i popoli. Insieme faremo un’invocazione in suffragio di quelle vittime, per riuscire a vedere una luce in questo grande buio.

LUNEDI’ 3 OTTOBRE 2016 dalle 20.30
Giardino della Pace Sotto il Monte Giovanni XXIII 

A cura di:
Parrocchie del Vicariato,
Unione delle Comunità Islamiche di Curno,
Comunità Tamil Sri Lanka,
Ospiti della casa di accoglienza del Pime.